Tutti i siti di Assolatte - Associazione Italiana Lattiero Casearia -
MENU
Informazioni sui formaggi

PRODOTTI

Formaggi

Formaggi vaccini, caprini, ovini o bufalini. O misti, nati dalla combinazione di latti di specie diverse.
Formaggi freschi, come robiola e mascarpone, a pasta filata come mozzarella e provolone, stagionati come il parmigiano reggiano e il grana padano. O addirittura “erborinati” come il gorgonzola.


Ma tutti con un unico denominatore comune: l’altissima qualità. Oltre a gusto, aroma, corredo nutritivo, sicurezza, praticità d'uso, versatilità, innovazione, la qualità dei formaggi è intimamente legata alle caratteristiche e alla salubrità delle materie prime e alla maestria dei casari, che hanno fatto della tradizione casearia italiana la più ricca al mondo.

Grazie alla capacità e all’impegno delle nostre imprese casearie, ogni consumatore può  trovare il formaggio "giusto" che soddisfa gusti, aspettative o necessità. Come antipasto, come condimento, come piatto forte o come base per vivande elaborate: tanti squisiti formaggi che hanno reso famosa la produzione italiana.
Ne esistono oltre 400 varietà, tutte eccellenti. Formaggi sani, naturali e nutrienti tra cui le denominazioni Dop, Igp e Stg.

l formaggio è adatto a persone di tutte le età ed è in grado di soddisfare tutti i gusti. Inoltre è particolarmente indicato per i bambini ed i ragazzi in crescita, per il suo alto contenuto di proteine, di calcio, di grassi.
Per coloro che hanno preoccupazioni dietetiche o esigenze particolari, nella vasta famiglia dei formaggi oggi in commercio è possibile scegliere quelli che meglio si adattano, per apporto di calcio, per quantità di grassi e per patrimonio energetico, alle proprie necessità individuali.
L’offerta di prodotti lattiero caseari light, o comunque a moderato contenuto calorico, è oramai sempre più ampia: grazie al progresso dei processi tecnologici, non solo i prodotti “moderni” come i fiocchi di latte, ma anche quelli tradizionali italiani, possono trovarsi in versioni alleggerite.

FORMAGGI MOLLI
Crescenza, gorgonzola, robiola, stracchino, squacquerone, taleggio sono solo alcuni dei formaggi molli più diffusi in Italia.
Caratterizzati da un’elevata umidità della pasta (tra il 45 ed il 70%) che li rende morbidi o anche, questi formaggi sono spesso sottoposti ad una breve maturazione o stagionatura, che può durare pochi giorni, come nel caso della crescenza, qualche settimana o due o tre mesi.

FORMAGGI FRESCHI
Hanno sapore e profumo delicati, il colore è bianco, la consistenza morbida, i formaggi freschi sono pronti per essere consumati subito dopo la produzione, senza alcuna fase di stagionatura o maturazione.
Mozzarella, mascarpone, burrata, primo sale, cream cheese, tomini e cottage cheese: sono i tipi più diffusi.
Per la loro freschezza sono particolarmente apprezzati in estate, quando la fanno da padrone le insalatone e i piatti freschi.

FORMAGGI SEMIDURI
Provolone, Caciocavallo, Caciotta, Italico, Emmental Pecorino, Toma ... e la lista potrebbe continuare, quasi all'infinito.
Sono formaggi estremamente diffusi ed apprezzati. Devono la loro consistenza e il sapore ad una fase di stagionatura, che può durare fino a sei mesi
Hanno maggiore consistenza dei formaggi molli e un sapore più accentuato. Il contenuto di umidità è compreso tra il 35 ed il 45%

FORMAGGI DURI
Anche nei formaggi duri, l'Italia fa scuola!
Basta citare il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano e il Pecorino Romano, per capire che stiamo parlando di eccellenze della tradizione industriale italiana.
Sono formaggi che per la loro particolare lavorazione possono essere stagionati molti mesi (anche tre anni) e che durante la maturazione si arricchiscono di sapori e di profumi unici al mondo.
Apprezzati da tutti i grandi cuochi, sono ottimi anche consumati a tocchetti, come aperitivo o come appetitoso secondo piatto.

    Visualizza i nostri marchi che producono:
  • Formaggi duri
    Anche nei formaggi duri, l'Italia fa scuola!
    Basta citare il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano e il Pecorino Romano, per capire che stiamo parlando di eccellenze della tradizione industriale italiana.
    Sono formaggi che per la loro particolare lavorazione possono essere stagionati molti mesi (anche tre anni) e che durante la maturazione si arricchiscono di sapori e di profumi unici al mondo.
    Apprezzati da tutti i grandi cuochi, sono ottimi anche consumati a tocchetti, come aperitivo o come appetitoso secondo piatto.
  • Formaggi semiduri
    Provolone, Caciocavallo, Caciotta, Italico, Emmental Pecorino, Toma ... e la lista potrebbe continuare, quasi all'infinito.
    Sono formaggi estremamente diffusi ed apprezzati. Devono la loro consistenza e il sapore ad una fase di stagionatura, che può durare fino a sei mesi
    Hanno maggiore consistenza dei formaggi molli e un sapore più accentuato. Il contenuto di umidità è compreso tra il 35 ed il 45%
  • Formaggi molli
    Crescenza, gorgonzola, robiola, stracchino, squacquerone, taleggio sono solo alcuni dei formaggi molli più diffusi in Italia.
    Caratterizzati da un’elevata umidità della pasta (tra il 45 ed il 70%) che li rende morbidi o anche, questi formaggi sono spesso sottoposti ad una breve maturazione o stagionatura, che può durare pochi giorni, come nel caso della crescenza, qualche settimana o due o tre mesi.
  • Formaggi freschi/spalmabili
    Hanno sapore e profumo delicati, il colore è bianco, la consistenza morbida, i formaggi freschi sono pronti per essere consumati subito dopo la produzione, senza alcuna fase di stagionatura o maturazione.
    Mozzarella, mascarpone, burrata, primo sale, cream cheese, tomini e cottage cheese: sono i tipi più diffusi.
    Per la loro freschezza sono particolarmente apprezzati in estate, quando la fanno da padrone le insalatone e i piatti freschi.